ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Nobel per la Pace alla causa ambientalista

Lettura in corso:

Il Nobel per la Pace alla causa ambientalista

Dimensioni di testo Aa Aa

Un Nobel per la Pace sotto il segno delle lotte ambientali. È stato conferito ad Al Gore e al Comitato delle Nazioni Unite per i cambiamenti climatici il prestigioso riconoscimento. L’ex vicepresidente degli Stati Uniti ha fatto sapere che investirà tutti i proventi del Premio a favore della causa ambientalista. L’autore del documentario da Oscar “Una scomoda verità” ha detto che il Nobel gli permetterà di moltiplicare gli sforzi per sensibilizzare il mondo sul problema del surriscaldamento globale. “Questa è la più grande sfida che abbiamo mai affrontato – ha detto. Ed è anche la più grande opportunità che ci viene offerta per far cambiare le cose. C‘è la possibilità di aumentare la presa di coscienza globale sulle sfide che stiamo affrontando”.

Festa anche a Nuova Dheli, dove risiede il presidente del Comitato Onu per i cambiamenti climatici, l’indiano Rajendra Pachauri. Quest’anno la prestigiosa commissione di ricercatori ha stabilito per la prima volta un legame diretto tra le attività umane e il riscaldamento del pianeta. “Penso che i cambiamenti climatici – ha detto – possano potenzialmente perturbare la stabilità e la pace nel mondo. Spero che questo non avvenga a un grado tale da diventare un problema serio a livello mondiale. Ma sappiamo di vivere in un mondo dove esistono enormi disparità di reddito e di ricchezza”.

George Bush, avversario di Gore alle presidenziali statunitensi del 2000, ha sempre rifiutato di ratificare il trattato di Kyoto sui cambiamenti climatici. La Casa Bianca ha fatto sapere che il Nobel a Gore non farà cambiare le politiche statunitensi in materia ambientale.