ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I britannici e il trattato europeo

Lettura in corso:

I britannici e il trattato europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Timothy Kirkhope é il leader dei conservatori britannici al Parlamento Europeo. E’ contrario al trattato europeo e ritiene che la Gran Bretagna debba sottoporre la questione a referendum. Richard Corbett, anch’egli membro del parlamento europeo, proviene dal partito laburista per il quale è portavoce sugli affari costituzionali: la sua posizione è di sostegno al trattato europeo. Kirkhope ricorda al governo di Londra le promesse fatte: Tony Blair a suo tempo aveva promesso un referendum sulla costituzione europea e il suo successore Gordon Brown deve tener fede agli impegni.

Ma per Corbett una cosa era la Costituzione, un’altra è il Trattato. In questa edizione di Agora, il dibattito tra due punti di vista differenti fa riemergere le antiche questioni sulla posizione della Gran Bretagna in Europa.