ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Idrogeno: Il sì di Bruxelles a un pool pubblico e privato per la ricerca

Lettura in corso:

Idrogeno: Il sì di Bruxelles a un pool pubblico e privato per la ricerca

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa vuole incentivare la ricerca sull’idrogeno. In questo senso Bruxelles ha preso due decisioni una per la creazione di un partenariato di ricerca pubblico e privato e una per un regolamento relativo ai veicoli a motore che usano idrogeno.

Il commissiario per la Scienza e la ricerca Janez Potocnik, arrivando su un auto a idrogeno ha commentato:

“Sono veramente sorpreso di vedere un’auto che non produce gas tossici”.

L5;utilizzo dell’idrogeno come propellente avviene tra l’altro con celle a idrogeno che accopiate a un motore elettrico che convertono l5;idrogeno in corrente continua producendo come residuo solo acqua.

Come spiega però Patrick Maio, direttore di Fuel Cell Europe:

“L’idrogeno non è una fonte d’energia, ma un vettore d’energia. Resta il fatto che l’idrogeno puro non si trova in natura ma occorre ricavarlo partendo da composti che lo contengono, in questo senso l’idrogeno dipende da altre fonti d’energia”.

Da qui la necessità di incentivare la ricerca, cui l’Unione europea contribuirà nei prossimi sei anni con 470 milioni di euro.

L’uso dell’idrogeno è fortemente sponsorizzato dal parlamento europeo.