ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurogruppo: se l'euro è troppo forte è per colpa delle monete asiatiche

Lettura in corso:

Eurogruppo: se l'euro è troppo forte è per colpa delle monete asiatiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Il supereuro non è solo una conseguenza del calo del dollaro a causa del maxi debito accumulato dagli Stati Uniti, ma anche frutto della debolezza delle monete asiatiche.

E’ questo il senso del messaggio lanciato dal presidente dell’eurogruppo Jean-Claude Junker

“Il valore della moneta deve sempre rispecchiare i dati fondamentali dell’economia: l’eccessiva volatilità non è accettabile in particolare per le economia emergenti come in Cina : é aupsicabile,inoltre, che il tasso di cambio con il dollaro e lo yen abbia i necessari aggiustamenti”.

Dal primo gennaio del 2007 lo yen giapponese è la moneta che ha perso piu valore nei confronti dell’euro che si è apprezzato dell’11%, davanti al dollaro e infine la divisa cinese, lo yuan.

E’ che il problema maggiore proviene dal Paese della grande Muraglia è dato dall’invio a Pechino emtro la fine dell’anno di una delgegazione dell’eurogruppo: obiettivo tentare di convincere i cinesi ad abbandonare la politica del cambio fisso a favore di quelli fluttuanti.

L’euro forte è il tema sul quale saranno chiamati a discutere i ministri delle finanze dei paesi del G7 durante la riunione prevista a Washington tra due settimane.

E intanto tra Francia e Germania prosegue la schermaglia sull’impatto del supereuro sulle rispettive economie. Se Berlino fa sapere di amarlo, a Parigi si preferisce glissare.