ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kaczynski a Parigi per difendere la sua Europa

Lettura in corso:

Kaczynski a Parigi per difendere la sua Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Inizia nella Francia di Sarkozy il tour del presidente polacco Lech Kaczynski in vista del summit di Lisbona della prossima settimana.

Vertice dal quale ci si aspetta il sigillo al nuovo Trattato dell’Unione e su cui pesa l’incognita della Polonia. Varsavia continua a chiedere che la cosiddetta clausola di Joannina, un meccanismo che permette a un Paese anche se in minoranza di poter chiedere di continuare i negoziati, venga inserita direttamente nel trattato e non resti una dichiarazione allegata al testo.

Il presidente polacco dopo aver incontrato Sarkozy ha dichiarato: “Abbiamo parlato di molte cose, del trattato sostitutivo, del summit di Lisbona e tutte e due siamo ottimisti. Le questioni ancora aperte sono dettagli”.

Tra i dettagli Varsavia chiede che le venga assegnato un posto di avvocato generale alla Corte di giustizia di Lussemburgo. Una sorta di moneta di scambio per non ostacolare il summit. Dalla buona o cattiva predisposizione polacca potrebbe dipendere l’intero esito del Consiglio europeo di Lisbona. Il viaggio di Kaczynski proseguirà a Vilnius e Berlino.