ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Niente elezioni a breve nel Regno Unito. Brown cambia idea. I tories approfittano del suo primo passo falso

Lettura in corso:

Niente elezioni a breve nel Regno Unito. Brown cambia idea. I tories approfittano del suo primo passo falso

Dimensioni di testo Aa Aa

Non ci saranno elezioni anticipate in Gran Bretagna. Il primo ministro laburista Gordon Brown pone fine a settimane di speculazioni nel momento in cui i sondaggi per la prima volta mostrano una spettacolare rimonta dei conservatori, che sarebbero testa a testa se non in vantaggio rispetto ai laburisti: “Non indirò le elezioni. Perché ho una visione per un cambiamento in Gran Bretagna. Voglio mostrare ai cittatini le idee che abbiamo per il futuro di questo paese, per l’edilizia, la salute e l’educazione. E voglio sviluppare e mostrare le politiche che cambieranno la Gran Bretagna”.

Per il leader dei conservatori David Cameron, reduce da un grande successo al congresso del suo partito, i tentennamenti di Brown sulle elezioni sono il suo primo grande errore: “Credo che il primo ministro abbia mostrato grande debolezza e indecisione. E’ abbastanza chiaro che non si è focalizzato sulla guida del paese in questi ultimi mesi, ha cercato di creare le condizioni per elezioni anticipate e ora è stato costretto a una ritirata umiliante”.

Il successore di Tony Blair era partito bene. Nei primi tre mesi del suo mandato si è rivelato un capo di governo credibile e competente. Le cose sono cambiate proprio quando si è cominciato a parlare di voto anticipato. Oggi Brown esclude ogni ricorso alle urne prima del 2009.