ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazioni in tutto il mondo contro la repressione in Myanmar

Lettura in corso:

Manifestazioni in tutto il mondo contro la repressione in Myanmar

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone, in tutto il mondo, hanno manifestato contro il regime militare del Myanmar. Molti i cortei in Europa. Rispondendo all’appello di Amnesty international, fra le 3 mila e le 10 mila persone sono scese in piazza nel centro di Londra. Apriva il corteo un gruppo di monaci buddisti che sono stati al centro della rivolta non violenta contro la giunta.

A Parigi, alcune centinaia di persone hanno manifestato non lontano dall’ambasciata cinese. L’obiettivo: fare pressione sul più potente alleato della ex Birmania per indurlo ad accettare le regole della democrazia. Il regime della ex Birmania ha riconosciuto che, degli oltre 2 mila oppositori arrestati nei giorni della rivolta, almeno mille sono ancora detenuti. Secondo le organizzazioni per il rispetto dei diritti umani, centinaia di monaci sarebbero letteralmente spariti.

Sottoposti alla minaccia di ulteriori e più forti sanzioni internazionali, i militari hanno accettato il principio di discussioni dirette con l’opposizione, ma solo a patto che la leader Aun San Suu Kyi assuma un atteggiamento più malleabile.