ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Breton: mai dato ordine di vendere titoli Eads

Lettura in corso:

Breton: mai dato ordine di vendere titoli Eads

Dimensioni di testo Aa Aa

All’Eads il giorno dopo lo scandalo che vedrebbe coinvolti i princiali dirigenti in un affaire di insider trading, tutto tace, ma le esigenze di fare chiarezza ci sono. All’Eliseo il portavoce di Nicolas Sarkozy chiede che tutti i chiarimenti devono essere fatti.

Secondo il ministro dell’economia dell’epoca Thierry Breton non è mai sta questione di dare istruzioni per la vendita o l’acquisto di azioni Eads. Le modalità per l’uscita dal capitale del gruppo Lagardère o del gruppo Daimler non erano a mia conoscenza e in ogni caso non era una materia che mi riguardava “

Oggi il capitale di controlo di Eads è equamente diviso tra francesi e tedeschi con una quota pari al 22,5%. Una divisione paritaria che ha portato a non pochi problemi di gestione risolti solo lo scorso giugno con la decisione presa a livello politico di nominare un solo rappresentante, il francese Louis Gallois al vertice di eads e un tedecso Thomas Enders a quello di Airbus.

Lo scandalo riguardra la vendita di pachetti di stock options venduti tra novembre 2005 e marzo 2006, una data anteriore all’annuncio dei ritardi delle consegne dell’ A 380 con conseguente crollo del titolo e dopo aver intascato plusvalenze milionarie