ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A settembre 110 mila nuovi posti di lavoro

Lettura in corso:

A settembre 110 mila nuovi posti di lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

L’economia degli Stati Uniti, alle prese con la crisi del mercato immobiliare, va meglio del previsto. Almeno è quello che risulta dai dati sull’occupazione diffusi dal ministero del lavoro federale.

Lo scorso mese di settembre infatti sono stati creati ben 110 mila nuovi posti di lavoro in aumento rispetto alle centomila unità previste dagli analisti: in crescita, invece, il tasso di disoccupazione che sale al 4,7% della popolazione attiva pari a settemilioni e duecentomila senza lavoro.

La crisi legata al dissesto del credito immobilaire si è fatta sentire nel settore dlel’edilizia dove gli occupati nel settore sono in calo di 14 mila unità. Tra i comparti, invece, che godono ottima slauta c‘è quello dei servizi dove l’occupazione a settembre è in crescita di 143 mila unità.

Una situazione in chiaroscura sulla quale è chiamata a decidere la Federal Reserve. L’istituto di emissione americano deciderà il 31 ottobre prossimo se continuare o meno nella politica di allentamento della stretta creditizia.