ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Centinaia di monaci buddisti arrestati prima dell'alba nell'ex Birmania

Lettura in corso:

Centinaia di monaci buddisti arrestati prima dell'alba nell'ex Birmania

Dimensioni di testo Aa Aa

850 monaci buddisti sono stati arrestati questa notte in Myanmar nel corso di operazioni militari in quattro monasteri. Fonti dell’opposizione parlano anche di un altro morto e di almeno sette feriti, oltre ai cinque monaci che sarebbero stati uccisi ieri. La giunta militare che governa l’ex Birmania da 45 anni ha cominciato a mostrare il pugno di ferro dopo un mese di manifestazioni contro il regime e l’aumento dei prezzi che ha ridotto la popolazione alla fame.

Ieri nonstante gli avvertimenti diffusi all’alba dagli altoparlanti 100.000 persone sarebbero scese in piazza a Yangon – l’ex capitale Rangoon – sfidando i lacrimogeni e le cariche dei soldati. Ulteriori spargimenti di sangue sembrano probabili mentre le stazioni radio straniere trasmettendo in lingua locali invitano i monaci a non arrendersi.

Il regime militare nel 1988 represse nel sangue un’altra protesta popolare. Rimasero uccise 3.000 persone.