ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pochi cambiamenti nel mini-rimpasto di governo a Mosca

Lettura in corso:

Pochi cambiamenti nel mini-rimpasto di governo a Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre ministri rimpiazzati, una promozione illustre ed entrano due donne, le prime dell’era Putin: questo le novità del nuovo governo russo, la cui composizione è stata annuciata dal premier Viktor Zubkov. Il presidente Vladimir Putin ha licenziato il precedente esecutivo perché – ha detto – in vista delle prossime elezioni politiche, previste fra due mesi, aveva cominciato a lavorare in maniera meno efficace.

Il ministro delle finanze Alexei Kudrin è stato promosso vice-primo ministro.

Curiosità: in questo governo aumentano gli intrecci di parentela: non solo alla Difesa è stato confermato il genero del premier, ma alla Sanità è stata nominata ex novo Tatiana Golikova, moglie del ministro dell’Energia e dell’industria.

Il mini-rimpasto non cambia comunque di molto le carte in tavola in vista della successione al vertice del Cremlino.

Conservano infatti i loro posti da Primo vice-premier sia Dimitri Medvedev sia Sergei Ivanov, considerati possibili papabili.