ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giornalista mette in vendita Belgio per porre fine a crisi politica

Lettura in corso:

Giornalista mette in vendita Belgio per porre fine a crisi politica

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Belgio è in vendita. Una vicenda dal sapore dolceamaro consumata su internet. Questi i fatti. Sul sito di acquisti e vendite online Ebay compare il bizzarro annuncio. Prezzo di partenza: 1 euro. In poco tempo si arriva a dieci milioni. L’asta viene poi ritirata da Ebay e fin qui la parte divertente. Ma l’artefice della beffa, un ex giornalista, spiega: “La mia proposta – dice – deriva dalla necessità di fare capire che il Belgio ha un valore. E’ un’opera d’arte e dobbiamo tenercelo e promuoverlo. E’ il mio Paese e me ne sto prendendo cura e insieme a me, milioni di cittadini. Dobbiamo alzare la voce, perché i politici non stanno facendo nulla”.

Lo scopo del gesto era quello di attirare l’attenzione sulla grave crisi che attanaglia il Paese, senza un governo da ormai un centinaio di giorni, a causa della forte tensione tra francofoni e fiamminghi. Con questi ultimi che spingono per l’indipendenza e i cittadini che invitano alla calma:
“Bisogna restare attaccati – insiste una donna. Occorre buona volontà. E’ come in un matrimonio, ci vuole un compromesso”. Compromesso che il Re Alberto II, grazie all’aiuto dell’esploratore da lui incaricato, spera di trovare.