ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: la riforma delle pensioni all'ordine del giorno

Lettura in corso:

Francia: la riforma delle pensioni all'ordine del giorno

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia la farà la sua riforma delle pensioni. Ne è certo il presidente Nicolas Sarkozy che, parlando con i giornalisti al Senato, ha tratteggiato le linee guida delle modifiche che il governo intende mettere in atto.

Sarkozy parte dal presupposto che il sistema pensionistico francese così com‘è non sia più sostenibile finanziariamente ed ha parlato di un nuovo contratto sociale basato sul merito, sul lavoro e su uguali possibilità per tutti:

“Auspico la soppressione del pensionamento d’ufficio prima dei 65 anni. E’ inverosimile che si spieghi ai francesi che bisogna lavorare di più e che nello stesso tempo si mandino d’ufficio in pensione i lavoratori che hanno superato una certa età. Quanto ai prepensionamenti voglio che siano tassati di più perché si smetta di abusarne.
Bisgnerà andare oltre e semplificare certi aspetti della regolamentazione dell’orario di lavoro che è una delle più complesse del mondo – ha detto ancora Sarkozy – Dobbiamo lasciare più spazio al negoziato d’impresa e di settore nella determinazione della durata collettiva del lavoro”.

Nel mirino le 35 ore di lavoro settimanali, la grande riforma fatta dall’ultimo governo socialista. Sarkozy cerca di attaccarla ai fianchi, rendendo più flessibile l’applicazione della legge.