ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sentenza Microsoft: vittoria per i consumatori

Lettura in corso:

Sentenza Microsoft: vittoria per i consumatori

Dimensioni di testo Aa Aa

La sentenza è una vittoria dei consumatori. È questo il commento della Siia, l5;associazione che riunisce più di 750 aziende di software. In attesa dei prossimi eventuali passi giudiziari, a Microsoft non resta che cooperare e adempiere alle richieste avanzate dalla Commissione nel 2004.

Tre anni fa, il colosso dell’informatica aveva dato subito prova di buona volontà commercializzando due versioni del sistema operativo Xp, una con Media Player e una senza.

Su questo punto il parere di Ben Van Rampuy, dell’Istituto degli Studi europei.

“Le cifre mostrano che quasi nessuno ha comprato Xp senza Windows media player. Possiamo ben dire che la Commissione ha agito nell’interesse dei consumatori. E allo stesso tempo il dato è il miglior esempio di condotta sleale di Microsoft”.

Jim Murray, direttore dell’Ufficio europeo delle unioni dei consumatori, saluta con soddisfazione la sentenza del tribunale europeo che consente di diversificare l’offerta di software.

“Anche chi vende computer dovrà fare i conti con il verdetto. Dovrà proporre una soluzione. Potrà integrare Media Palyer o un altro software se lo riterrà migliore”.

Il ricorso presentato dalla Microsoft era articolato in diversi punti, la Corte li ha bocciati tutti tranne la richiesta di annullare la proposta di Bruxelles per nominare un gruppo di esperti con il compito di vigilare sul rispetto delle disposizioni comunitarie.