ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Americani in piazza davanti alla Casa Bianca contro la guerra in Iraq

Lettura in corso:

Americani in piazza davanti alla Casa Bianca contro la guerra in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone hanno sfilato ieri a Washington per chiedere il ritiro delle truppe americane e le dimissioni del presidente Bush.

Alla corteo hanno preso parte ragazzi, veterani di guerra, e i genitori dei soldati uccisi, come Cindy Sheehan, la madre coraggio, che dopo aver perso un figlio si era accampata per mesi davanti al ranch di Bush in Texas.

“E’ davvero emoziante, sono contenta di vedere che ci sono molte persone come me che, per difendere degli ideali, sono disposte anche a disobbedire alla legge e a farsi arrestare. Siamo qui per ribadire che il movimento contro la guerra è forte piu’ che mai”.

Come Cindy, il simbolo dell’America pacifista, in piazza come tante altre madri.Dall’inizio del conflitto nel 2003 sono circa 3.800 i marines caduti in Iraq.

Per le strade di Washington pero’ anche americani che hanno voluto esprimere il loro totale appoggio al presidente Bush e alla sua decisione di un ritiro parziale dei soldati.

“ Non risolveranno nulla questi pacifisti, sono dei pazzi, dice questa signora, dovrebbero andarsene a vivere in un altro paese”.

Sono almeno 150 gli arresti eseguiti dalla polizia durante la manifestazione. Alcuni dimostranti sono stati fermati dopo aver superato una barriera nei pressi del Campidoglio, altri in seguito ad alcuni scontri con la polizia.