ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Prodotto interno lordo italiano è stato confermato all'1,9%, giu' invece di mezzo punto la Francia

Lettura in corso:

Il Prodotto interno lordo italiano è stato confermato all'1,9%, giu' invece di mezzo punto la Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

Stime di crescita confermate per l’Italia secondo la Commissione europea. Il Pil del nostro Paese crescerà infatti dell’1,9%. In Eurolandia rallenta invece la crescita ma aumenta l’inflazione. Così il commissario Ue agli Affari Economici e Monetari Joaquin Almunia: “L’eurozona e le economie europee sono solide ma è l’effetto delle recenti turbolenze sui mercati finanziari che ha effettivamente generato l’incertezza e le pessime condizioni finanziarie”.

La Commissione europea ha infatti rivisto al ribasso le stime di crescita di Eurolandia per il 2007: piu’ 2,5% rispetto al 2,6% delle precedenti previsioni del maggio scorso, contro il 2,8% dello scorso anno.

Intanto in audizione al Parlamento europeo Jean-Claude Trichet, portavoce del G10 e presidente della Banca Centrale Europea, si è dimostrato prudente sull’attuale situazione economico-finanziaria: “Eravamo consapevoli del fatto che ci sarebbe stata la possibilità di una correzione dei mercati dopo la crisi Usa dei mutui subprime. Crisi che potrebbe provocare ulteriori turbolenze sui mercati finanziari”.

La prima vittima dell’incertezza causata dalla crisi dei mutui spazzatura statunitensi sembra risultare la Francia, che ha pagato l’inattesa stagnazione degli investimenti. La Commissione Ue ha infatti rivisto fortemente al ribasso le sue stime sulla crescita del Pil francese, indicando un piu’ 1,9% contro il 2,4% delle precedenti previsioni.