ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ambiente sotto i riflettori al Salone dell'Auto di Francoforte

Lettura in corso:

Ambiente sotto i riflettori al Salone dell'Auto di Francoforte

Dimensioni di testo Aa Aa

Novità tecnologiche e vincoli ambientali. Queste le parole d’ordine al Salone dell’Auto di Francoforte apertosi lunedi’, e che verrà inaugurato ufficialmente giovedi’ dal primo ministro tedesco Angela Markel.

Alla 62esima edizione dello IAA (International Motor Show Cars) le case automobilistiche giocano quindi la carta dell’ambiente, come sottolinea anche Michael Koch, capo della Toyota Europe: “Dieci anni fa la stampa ci aveva etichettato come pazzi per i primi motori elettrici delle nostre automobili. Oggi sono circa un milione le nostre auto ibride sulle strade e sono quindi un milione i clienti soddisfatti”.

Che siano ibride, super ecologice o berline, le auto vendute in Europa a partire dal 2005 hanno subito un’accellerazione. Da 16,1 milioni sono passate infatti a 16,3 milioni nel 2007, con un’ulteriore prospettiva di crescita anche per il prossimo anno.

Il tema del contributo dell’auto all’inquinamento atmosferico è al centro dell’attenzione con la Commissione europea che intende imporre alle macchine limiti severi alle emissioni di biossido di carbonio. Da parte loro, le case automobilistiche si apprestano a chiedere invece proprio da Francoforte piu’ tempo e una minore severità delle normative anti-inquinamento. La sfida per i produttori di autovetture si fa quindi ardua: contenere consumi ed emissioni di Co2 senza pero’ penalizzare il piacere di guida.