ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA. Petreus al Congresso: 30 mila soldati a casa entro l'estate

Lettura in corso:

USA. Petreus al Congresso: 30 mila soldati a casa entro l'estate

Dimensioni di testo Aa Aa

Il generale David Petreus, comandante della forza multinazionale in Iraq, al cospetto delle Commissioni Forze armate e Esteri del Congresso americano. Fra il pubblico anche alcune attiviste contro la guerra. Accompagnato dall’ambasciatore statunitense in Iraq Ryan Crocker, il generale ha spiegato che sono stati raggiunti gli obiettivi militari fissati con l’invio, nei mesi scorsi, di 30 mila soldati supplementari. Quanto al futuro della missione, Petreus ha aggiunto che, l’estate prossima, il numero dei militari potrà essere riportato al livello iniziale di 130 mila uomini, senza mettere in pericolo il miglioramento del livello di sicurezza che è stato così difficile ottenere. Ma, ha aggiunto il generale, la situazione in Iraq resta complessa, difficile e in alle volte frustrante. Secondo Petreus è possibile ottenere i risultati prefissi in Iraq, ma non sarà una cosa rapida, né facile.

160 militari si trovano attualmente in Iraq. Dal marzo del 2003 ne sono morti oltre 3700 e l’opinione pubblica americana è sempre più ostile alla presenza statunitense fra il Tigri e l’Eufrate.

L’audizione di Petreus e di Crocker è il preambolo di una settimana decisiva per il futuro della missione. Il presidente Bush si esprimerà giovedì.