ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Niente corteo anti-islamico domani a Bruxelles. Respinto il ricorso dell'estrema destra

Lettura in corso:

Niente corteo anti-islamico domani a Bruxelles. Respinto il ricorso dell'estrema destra

Dimensioni di testo Aa Aa

Domani, a Bruxelles, la manifestazione anti-mussulmana non si farà. Il sindaco socialista della capitale belga Freddy Thielemans aveva detto no e il ricorso in giustizia, presentato dalle organizzazioni di estrema destra europee promotrici dell’evento, non è stato accolto.

Il sindaco prevede comunque un vasto schieramento di forze dell’ordine domani, per scoraggiare chi volesse ignorare il divieto. Anders Gravers, cofondatore del movimento “Stop all’islamizzazione della Danimarca” si piega alla decisione ma declina ogni responsabilità prevedendo che suoi militanti possano comunque scendere in piazza: “Secondo me i mussulmani vogliono imporre la sharia nei nostri paesi e nell’Unione Europea. Questo non ci piace e li fermeremo”.

Gli risponde a distanza Jacob Mahi, membro della “Rete degli europei mussulmani”: “Certe persone hanno cavalcato l’onda della paura, utilizzandola per giustificare le loro posizioni razziste e islamofobe rispetto ai mussulmani europei. Come se i mussulmani europei non fossero cittadini europei come tutti gli altri”.

La manifestazione era stata organizzata per l’anniversario degli attentati dell’11 settembre alle torri gemelle di New York. Venerdì scorso Nordin Taouil, l’imam della moschea di Bruxelles, aveva invitato i fedeli alla calma e a non rispondere alle provocazioni, magari con una controcorteo, per non fare il gioco dell’estrema destra.