ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La crisi dei mutui subprime affonda il mercato del lavoro americano

Lettura in corso:

La crisi dei mutui subprime affonda il mercato del lavoro americano

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi finanziaria legata ai mutui americani subprime potrebbe costar cara alla crescita economica degli Stati Uniti. Un primo assaggio di cosa potrebbe succere se non si trova una soluzione è venuto oggi dai dati sull’occupazione che in agosto,a sorpresa ha bruciato 4000 posti di lavoro.

Ed anche se il valore in percentuale resta fermo al 4.6%, si tratta della prima perdita netta di posti di lavoro dall’agosto 2003.
Il dato non solo è nettamente peggiore delle attese degli analisti, che alla vigilia avevano previsto oltre 100 mila nuove assunzioni, ma aumenta i timori sulle ripercussioni congiunturali che i mutui subprime potrebbero avere sulla prima economia mondiale.

Le turbolenze finanziarie innescate dalla crisi dei mutui americani finiranno,secondo gli analisti, per colpire il mercato immobiliare statunitense finendo cosi’ per impallare ancor piu’ la debole crescita economica d’oltre oceano.

Un segnale di allarme già preso in conto dalla Federal Reserve, la banca federale americana, che da luglio, in concerto con la Banca centrale europea e quella del Giappone, ha aperto i rubinetti della liquidità e probabilmente prepara,nella riunione del prossimo 18 settembre, il taglio di un quarto di punto del costo del denaro,da quasi un anno inchiodato al 5.25%.