ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra dice sì alla creazione di embrioni uomo-animale

Lettura in corso:

Londra dice sì alla creazione di embrioni uomo-animale

Dimensioni di testo Aa Aa

La Chiesa cattolica ha reagito duramente al via libera, dato in Gran Bretagna, alla creazione di embrioni ibridi umani-animali. Per ovviare alla scarsità di ovuli di donne disponibili per realizzare esperimenti, l’autorità britannica per la fertilità e l’embriologia consentirà agli scienziati di impiantare Dna umano in embrioni animali precedentemente svuotati del loro materiale genetico.

La decisione è stata presa dopo tre mesi di sondaggi che hanno evidenziato il consenso della maggior parte dell’opinione pubblica britannica. “All’inizio molti sono turbati e perplessi all’idea di questo tipo di ricerche – dice Angela McNab dell’autorità per l’embriologia – Ma nel corso di discussioni di gruppo abbiamo osservato poi che quando le persone capiscono meglio di cosa si tratta, tendono a focalizzarsi sui potenziali benefici scientifici e sono meno spaventate”.

Monsignor Elio Sgreccia, della Pontificia accademia per la vita ha parlato di “atto mostruoso contro la dignità umana”.

Anthony Ozimic, della Società per la protezione dei bambini non nati aggiunge: “Tutta questa campagna sugli ibridi è promossa da chi ha interessi nei fondi pubblici per la ricerca sulle staminali. Inoltre le industrie delle biotecnologie avide di profitti stanno dando false speranze ai pazienti in condizioni degenerative”.

Secondo i ricercarcatori l’impiego queste tecniche potrebbe servire per curare malattie come il Parkinson o l’Alzheimer. In ogni caso gli embrioni ibridi non potrenno essere usati a fini riproduttivi.