ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Troppo piombo nelle vernici: la Mattel ritira di nuovo i giocattoli prodotti in Cina

Lettura in corso:

Troppo piombo nelle vernici: la Mattel ritira di nuovo i giocattoli prodotti in Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

Terza bocciatura per i giocattoli fabbricati in Cina, terzo ritiro da parte della Mattel di migliaia di pezzi dal mercato in poche settimane. Sotto accusa, ancora una volta, le vernici che contengono un’eccessiva quantità di piombo. Accessori per la Barbie e vari prodotti commercializzati dalla controllata Fisher-Price sono oggetto del provvedimento. Che riguarda 844.000 mila pezzi: mezzo milione negli Usa, oltre 320.000 nel resto del mondo.

Le polemiche non si erano ancora placate dopo che, in agosto, la Mattel era intervenuta decidendo di togliere dal commercio prima un milione e mezzo e poi quasi 19 milioni di pezzi incriminati.

L’ingestione di piombo può provocare nei bambini danni cerebrali. Pechino aveva contestato che il problema non sta a livello della fabbricazione ma deriva da un difetto di progettazione, fatta negli Usa. Ma dopo questo terzo ritiro la Cina promette di concludere un’inchiesta in tempi brevi.