ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Generale Petraeus non cita date, ma è possibilista sul ritiro Usa dall'Iraq

Lettura in corso:

Il Generale Petraeus non cita date, ma è possibilista sul ritiro Usa dall'Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Ritiro delle truppe Usa dall’Iraq già a partire da marzo 2008? Lasciamo che le cose facciano il loro corso e teniamo in considerazione il carico di lavoro dei militari. Così il generale David Petraeus, comandante delle forze americane in Iraq, intervistato a Baghdad. Non si azzarda a ripetere le parole “marzo 2008”, ma appare possibilista: “Ci sono dei limiti a quel che le nostre truppe possono assicurare” rispode alla domanda sul ritiro. “Dunque nella mie raccomandazioni terrò in considerazione lo sforzo che è stato chiesto alle nostre forze armate”.

Il riferimento è al rapporto sulla situazione in Iraq che il generale stesso e l’ambasciatore degli Stati Uniti a Baghdad presenteranno al Congresso la prossima settimana. In un momento in cui la pressione per ritirarsi aumenta sull’amministrazione Bush, anche da parte di senatori Repubblicani. Dopo che il Presidente Usa lo ha evocato durante la recente visita lampo in Iraq, il ritiro non è più un tabù.