ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair studia i passi concreti per la creazione dello Stato palestinese

Lettura in corso:

Blair studia i passi concreti per la creazione dello Stato palestinese

Dimensioni di testo Aa Aa

Tony Blair è andato in Israele per capire quali sono concretamente i passi da compiere per arrivare alla formazione di uno stato palestinese. In qualità di inviato del Quartetto internazionale per il Medioriente, l’ex premier britannico ha chiesto il punto di visto del capo del governo dello Stato ebraico Ehud Olmert, ma non prima di aver sentito – nei giorni scorsi – quello dei leader di Arabia Saudita, Egitto e Quweit – tutti Stati che hanno recentemente proposto di normalizzare i rapporti con Israele se questa si ritirerà dai territori occupati a partire dal 1967.

Il presidente palestinese Mahmud Abbas spera che Blair usi tutta la sua influenza per convincere Israele ad avviare seri negoziati per il nuovo Stato già a novembre. Segnali positivi per quanto riguarda la Cisgiordania sono arrivati dalla Corte suprema israeliana che ieri ha ordinato una deviazione del muro di separazione per evitare di tagliare in due un vilaggio palestinese, Bil’in. Nella località ieri la festa ha preso il posto delle manifestazioni di protesta che si tenevano ormai ogni settimana.