ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia, il premier Howard conferma il sostegno totale agli Usa in Iraq

Lettura in corso:

Australia, il premier Howard conferma il sostegno totale agli Usa in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Australia si conferma un fedelissimo alleato degli Stati Uniti. Anche e soprattutto nel fronte caldo dell’Iraq. E’ questo il primo risultato dell’incontro tra il premier John Howard e il presidente George Bush, entrambi a Sindey per il forum sulla cooperazione economica Asia-Pacifico.

Eloquenti le numerose strette di mano che i due hanno mostrato davanti alle telecamere e le dichiarazioni di Howard. “Nei colloqui ho chiarito che il nostro impegno in Iraq non si ferma – ha detto Howard – le forze australiane rimarranno nello stesso numero di oggi. La presenza non dipenderà da calendari politici, ma dalle condizioni sul terreno”.

Bush ha detto di aver visto in Iraq progressi nel campo della sicurezza e della situazione politica e ha promesso di “non cedere”, malgrado le pressioni per il ritiro.

“Se non avessi creduto nel successo – ha dichiarato Bush – non avrei mandato le truppe. Come comandante in capo, non posso far combattere i soldati se non sono convinto che ne valga la pena, che sia importante per la sicurezza degli Usa”.

Sarà il tema del riscaldamento globale a dominare il vertice a cui partecipano i tre maggiori inquinatori mondiali, Usa, Cina e Russia. L’obiettivo è quello di raggiungere un consenso su un accordo che succeda al protocollo di Kyoto, ma non saranno imposti obiettivi vincolanti.