ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trattato Ue, Strasburgo discute sulla ripartizione dei seggi

Lettura in corso:

Trattato Ue, Strasburgo discute sulla ripartizione dei seggi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il vertice di Lisbona del 18 e 19 ottobre si avvicina e gli eurodeputati riprendono intensamente i lavori per arrivare alla firma del nuovo trattato europeo.

All’ordine del giorno, la questione della ripartizione dei seggi in Assemblea a partire dalla prossima legislatura, nel 2009. Attualmente il Parlamento europeo è composto da 785 deputati, ma il nuovo trattato ne prevede 750. Ogni stato avrà diritto a un massimo di 96 e un minimo di sei rappresentanti, nel rispetto del principio della “proporzionalità degressiva”, che tiene conto del peso demografico di ciascun Paese.

A sostenere l’impegno degli eurodeputati, Anibal Cavaco Silva, presidente portoghese nonché presidente dell’Unione fino a dicembre: “Vorrei lanciare un appello – ha detto – affinché i vostri sforzi portino a un accordo sul Trattato sotto la presidenza portoghese”.

Le proposte di Strasburgo saranno presentate alla Commissione europea l’11 settembre. Verranno quindi discusse ancora dall’Assemblea un mese piu’ tardi, giusto in tempo per essere sottoposte ai capi di Stato e di governo nel corso del summit di Lisbona.