ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spenti gli ultimi roghi in Peloponneso

Lettura in corso:

Spenti gli ultimi roghi in Peloponneso

Dimensioni di testo Aa Aa

I vigili del fuoco greci hanno vinto: gli ultimi focolai sono stati spenti. Dopo 11 giorni di lotta contro le fiamme che hanno fatto 64 vittime e trasformato in cenere migliaia di ettari di boschi e terreno, i pompieri hanno annunciato lo spegnimento di due fronti residui nel Peloponneso.

La penisola è stata la zona maggiormente colpita dai roghi, insieme all’isola di Evia. Il fatto che le fiamme siano sotto controllo non significa che i pompieri abbiano abbassato la guardia. Nell’area di Sparta l’allerta resta massima per l’elevato rischio che i forti venti di questi giorni possano rialimentare il fuoco.

Sono circa 16.000 le persone costrette dalle fiamme ad abbandonare le loro case. Le stime sulla superficie andata in fumo negli ultimi giorni parlano di circa 190.000 ettari, 270.000 ettari da gennaio ad oggi. La scorsa settimana, più di 15.000 persone sono scese in piazza ad Atene per protestare contro il governo, giudicato incapace di affrontare l’emergenza.