ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Busc a sorpresa in Iraq: "Possibile una riduzione delle truppe"

Lettura in corso:

Busc a sorpresa in Iraq: "Possibile una riduzione delle truppe"

Dimensioni di testo Aa Aa

George Bush ha accennato a una possibile riduzione delle truppe in Iraq nel corso della visita a sorpresa di ieri alla base di al-Assad, 180 chilometri a ovest di Bagdad. Il presidente americano si è presentato senza giubbotto anti-proiettile in quella che fino a pochi mesi fa era considerata la provincia più pericolosa per le truppe statunitensi.

Insieme al ministro della difesa Robert Gates e alla responsabile degli esteri Condoleezza Rice si è intrattenuto con alcuni responsabili iracheni: “Vado a rassicurarli che l’America non abbandonerà i suoi amici e il popolo iracheno – ha detto Bush -. Questo è il messaggio che noi tre siamo venuti a portare”.

Mentre in patria la potenziale candidata democratica alla Casa Bianca Hillary Clinton prometteva un ritiro immediato delle truppe in caso di elezione, Bush ha implicitamente confermato che l’ipotesi di una riduzione è contemplata dicendo che tali decisioni verranno prese in base a quello che diranno i comandanti sul campo.

La visita in Iraq è stata vista da molti osservatori essenzialmente come un’operazione d’immagine. Che ieri ha anche fatto passare in secondo piano il ritiro delle truppe britanniche dal centro di Bassora. Dopo mesi di attacchi i militari di Sua Maestà hanno ripiegato nella base dell’aeroporto.