ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ultimi scontri a Nahr al Bared. Ma per l'esercito Fatah al Islam è sconfitto

Lettura in corso:

Ultimi scontri a Nahr al Bared. Ma per l'esercito Fatah al Islam è sconfitto

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora qualche sparo, del fumo che sale tra i resti delle case distrutte. Nel campo profughi palestinese di Nahr al Bared continuano gli ultimi scontri anche dopo che l’esercito libanese ha annunciato di aver sconfitto Fatah al Islam.

Il movimento estremista sunnita aveva fatto base nella località del Nord del Libano ed ha resistito tre mesi e mezzo agli assalti dei militari di Beirut. Una battaglia costata la vita a 150 soldati, una quarantina di civili e almeno un centinaio degli stessi militanti islamici.

L’offensiva finale, ieri, è costata la vita anche al leader del gruppo, Shaker al-Absi, il cui corpo è stato identificato una volta giunto all’ospedale della vicina città di Tripoli.

Gli estremisti, descritti dal governo come affiliati di al Qaida, sono debellati. Ma l’altro aspetto è quello umanitario. Prima degli scontri, cominciati il 20 maggio, a Nahr al Bared – sorto come campo tendato per i rifugiati palestinesi, cresciuto fino a diventare città – c’erano 4.000 persone circa. Alcuni stanno già tornando, ma rischiano di trovare solo macerie.