ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bassora agli iracheni: ma la Gran Bretagna resta in Iraq

Lettura in corso:

Bassora agli iracheni: ma la Gran Bretagna resta in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Via i britannici, Bassora agli iracheni. L’esercito di Sua Maestà si è ritirato dalla piú importante città del sud del paese cedendo il controllo alle forze locali. Gli ultimi 500 soldati hanno lasciato all’alba l’ex palazzo che Saddam Hussein aveva fatto costruire sulle rive dello Shat el Arab, scelto nel 2003 dal comando militare britannico come proprio quartier generale. “É un’operazione pianificata e non una sconfitta” si è affrettato a precisare il premier Gordon Brown

La partenza dell’esercito britannico suscita reazioni diverse tra gli abitanti di Bassora. “Recentemente abbiamo assististo all’arrivo di un gran numero di truppe irachene: questo significa che hanno preso il controllo della città. L’uscita di scena dei britannici non provocherà vuoti di potere”.

“Rifiutiamo qualunque controllo straniero, i britannici sono dei colonialisti. Siamo felici che l’esercito iracheno assuma il controllo della situazione. Siamo iracheni, contrari all’occupazione straniera”. La Gran Bretagna lascia Bassora, non l’Iraq. i 5.500 militari impegnati nel sud del paese non saranno ridotti, per il momento. Resteranno nella base aerea a 25 chilometri dalla città, con funzioni di formazione delle forze locali.