ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

32 fermi a San Luca

Lettura in corso:

32 fermi a San Luca

Dimensioni di testo Aa Aa

Maxi operazione in Calabria contro le cosche della faida di San Luca. Trentadue persone sono state fermate a San Luca, sotto disposizione della Procura distrettuale antimafia. Due persone sono state arrestate a Latina. Le accuse sono di associazione mafiosa, omicidio, traffico di armi ed altro.

Centiania di carabinieri e poliziotti hanno passato al setaccio il paese della Locride, alla ricerca di presunti affiliati delle famiglie Strangio-Nirta e Vottari-Pelle, da anni in conflitto. Tra gli arrestati non ci sarebbero i diretti responsabili della strage di ferragosto, ma Achille Marmo e Giovanni Strangio, fratelli di due delle vittime. Gli ultimi tre arrestati a San Luca erano nascosti in un bunker ricavato nel sottoscala di una casa.

Sulla strage di ferragosto a Duisburg, in Germania, emergono nuovi particolari. Il più giovane delle sei vittime, Tommaso Venturi, diciotto anni aveva in tasca un santino bruciato: segno che quella sera al ristorante da Bruno era stata celebrata la sua cerimonia di iniziazione al clan e non una festa di compleanno come si pensava finora.