ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, giornata di sangue tra i pellegrini a Kerbala

Lettura in corso:

Iraq, giornata di sangue tra i pellegrini a Kerbala

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità irachene lo temevano, per questo avevano predisposto una massiccia presenza di soldati e poliziotti. Ma a Kerbala, città santa sciita a sud di Baghdad, l’imponente dispiegamento delle forze dell’ordine non ha impedito disordini e violenze, con un bilancio tragico: secondo fonti di stampa ci sarebbero almeno 25 morti, tra cui molti agenti, e decine di feriti. Testimoni hanno riferito di aver visto uomini armati con mitragliatrici e lanciarazzi.

Secondo la polizia tra le centinaia di migliaia di pellegrini arrivati a Kerbala per un’importante festa religiosa di due giorni, si sono mescolate bande criminali e i miliziani dell’Esercito del Mahdi. La tensione si era già fatta sentire ieri quando i sostenitori del leader sciita Moqtada Al Sadr erano insorti contro le forze dell’ordine. E in seguito ai combattimenti erano rimaste uccise sei persone.

Nel tentativo di riprendere il controllo della città la polizia ha bloccato la festa e iniziato a evacuare i luoghi sacri, mentre il ministero dell’Interno ha inviato rinforzi.