ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, la destra al governo teme le elezioni del 16 settembre

Lettura in corso:

Grecia, la destra al governo teme le elezioni del 16 settembre

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo di Atene ha tenuto una riunione di emergenza per fronteggiare la crisi dopo cinque giorni di incendi che hanno devastato il paese. Si stima che siano andati in fumo due milioni e mezzo di ettari di vegetazione, in quella che è stata definita una catastrofe senza precedenti.

Mentre montano le polemiche per le responsabilità del governo, il premier Karamanlis incolpa i piromani e i loro piani incendiari appositamente orchestrati a pochi giorni dalla metà di settembre, quando si terranno le elezioni politiche del paese.

Ma contro il governo, definito totalmente incompetente, si scaglia anche il leader del partito socialista, Giorgios Papandreou. “L’amministrazione non è stata capace nemmeno di salvare i suoi cittadini: stiamo assistendo alla distruzione delle foreste e della nostra economia. Proviamo una forte indignazione per la piu’ grande catastrofe ecologica della storia recente del paese”.

Lunedi’ nelle strade di Atene alcune migliaia di persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dai partiti della sinistra e da associazioni pacifiste. Il fuoco che brucia la Grecia ha infiammato anche gli animi della popolazione, esasperata. Uno stato di rabbia che mette a rischio la maggioranza di destra attualmente al governo.