ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si è dimesso Gonzales, Bush lo difende

Lettura in corso:

Si è dimesso Gonzales, Bush lo difende

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo tanti scandali e polemiche, si è dimesso. Sul ministro della giustizia statunitense Alberto Gonzales pesano gravi accuse, come quella di avere licenziato per ragioni politiche alcuni alti magistrati. E poi quella di essere responsabile di un programma di intercettazioni illegali e di aver mentito al Congresso.

Contestatissime le sue opinioni in materia di diritti umani: definì obsolete parti della Convenzione di Ginevra. Mentre era in carica i detenuti di Guantanamo da “prigionieri di guerra” sono diventati “nemici combattenti” perdendo così molti diritti. Figlio di immigrati, Gonzales è amico e fedele collaboratore di George Bush da anni.

“E’ triste – lo ha difeso il presidente – vivere in tempi in cui una persona di talento e con il senso dell’onore come Alberto Gonzales non possa adempiere al suo importante compito solo perchè il suo buon nome è stato trascinato nel fango per ragioni politiche”.

Queste dimissioni, nella squadra di Bush, arrivano dopo quelle di Karl Rove e di Tony Snow. Come successore di Gonzales molti fanno già il nome di Michael Chertoff, attuale ministro alla Sicurezza interna.