ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, primo discorso di Sarkozy su politica estera, focus su Iran

Lettura in corso:

Francia, primo discorso di Sarkozy su politica estera, focus su Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

Terminate le vacanze, il presidente francese Nicolas Sarkozy ha tenuto il suo primo discorso sulla politica estera del paese. L’occasione è stata la conferenza annuale degli ambasciatori, ricevuti all’Eliseo. Cio’ che piu’ preme al successore di Jacques Chirac è la costruzione dell’Europa, dopo i “no” di Francia e Olanda alla costituzione europea nel 2005. Sarkozy ha parlato inoltre di Turchia, Africa, terrorismo e delle ambizioni nucleari di Teheran.

“Un Iran dotato di armi nucleari per me non è accettabile. Voglio sottolineare la totale determinazione della Francia a sostenere le sanzioni, anche se restiamo aperti alla diplomazia se Teheran rispetterà le richieste della comunità internazionale. E’ questa l’unica soluzione a un’alternativa altrimenti catastrofica: una bomba iraniana o l’Iran bombardato”.

Sarkozy ha inoltre piu’ volte citato il suo ministro degli Esteri, Bernard Kouchner, del quale ha preso le difese sulla scia delle polemiche dopo le critiche mosse al governo del premier iracheno Al Maliki, chiedendone persino le dimissioni.

Il capo dello stato francese ha poi ammonito la Russia, talvolta brutale nei confronti degli altri paesi europei poiche’ si fa forte delle sue riserve di gas e petrolio. Infine un cenno agli Stati Uniti: alleati non vuol dire allineati, ha spiegato Sarkozy, aggiungendo di sentirsi perfettamente libero di esprimere sia approvazione sia disaccordo nei confronti di Washington.