ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afta, Bruxelles alleggerisce il bando all'export britannico di carne

Lettura in corso:

Afta, Bruxelles alleggerisce il bando all'export britannico di carne

Dimensioni di testo Aa Aa

A partire da sabato, la Gran Bretagna potrà riprendere a esportare animali vivi, carne fresca e prodotti caseari verso gli altri paesi dell’Unione europea.

Un comitato di esperti veterinari ha accolto la proposta della commissione di Bruxelles di alleggerire l’embargo imposto 15 giorni fa, dopo la scoperta di due focolai di afta epizootica nel Surrey, sud est dell’Inghilterra.

L’unica zona ancora sottoposta ad embargo totale sarà un’area di 10 chilometri intorno agli allevamenti contaminati dal virus.

Fred Landeg, responsabile britannico dei servizi veterinari. “E’ meglio di quello che ci aspettavamo – sostiene – anche se sarà necessario adottare misure precise per certificare l’origine dei prodotti”.

Bruxelles prevede controlli rigidi al fine di garantire la tracciabilità, ma gli esperti ritengono che in pochi giorni i livelli dell’export si avvicineranno a quelli precedenti l’allarme. Dovranno invece passare almeno tre mesi prima che l’embargo venga rimosso anche dalla zona di sicurezza.

Per il portavoce della commissione europea, Philip Tod, la decisione presa a Bruxelles è un riconoscimento del merito delle autorità britanniche, che con interventi rapidi e puntuali sono riuscite a isolare i focolai dell’infezione.

Circa 500 capi di bestiame sono stati abbattuti dall’inizio di agosto nel Surrey per evitare il diffondersi del virus.