ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa taglia la corrente nella Striscia di Gaza per evitare che Hamas aumenti le bollette

Lettura in corso:

L'Europa taglia la corrente nella Striscia di Gaza per evitare che Hamas aumenti le bollette

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione Europea ha tagliato l’elettricità alla Striscia di Gaza. Gli unici barlumi sono accesi grazie a candele, lampade e generatori privati. La principale centrale elettrica della regione palestinese funzionava con il petrolio acquistato dall’Europa che ieri ha però deciso di stringere i cordoni della borsa per evitare che Hamas se ne approfitti.

Il gruppo estremista islamico che controlla la Striscia, colpito da un embargo internazionale, per finanziarsi voleva infatti introdurre una tassa sulla corrente.

Oltretutto già da mesi gli importi delle bollette pagate dagli utenti della Striscia di Gaza non stanno più confluendo, come previsto, nelle casse del governo dell’Autorità nazionale controllata dal presidente Abbas ma rimarrebbero in quelle della compagnia elettrica locale, il cui capo è stato nominato da Hamas.

L’Unione Europea si è detta disponibile a rifinanziare la produzione di elettricità se il gruppo islamico garantirà che i proventi delle bollette andranno interamente a beneficio della popolazione.