ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali in Turchia, l'Akp ci riprova. Gül favorito fra tre candidati

Lettura in corso:

Presidenziali in Turchia, l'Akp ci riprova. Gül favorito fra tre candidati

Dimensioni di testo Aa Aa

Riparte oggi la corsa di Abdullah Gül alla presidenza della repubblica turca. Ma stavolta il candidato del Partito della giustizia e dello sviluppo al potere non sarà il solo concorrente, e questo, paradossalmente, potrebbe favorirlo. Il fatto che altri due partiti presentino i propri candidati significa che probabilmente non si ricadrà nell’impasse della scorsa primavera, quando il boicottaggio dell’opposizione ha fatto mancare il numero legale in parlamento, innescando la crisi che ha portato alle elezioni anticipate del 22 luglio, stravinte dal partito del premier Recep Tayyip Erdogan.

Il maggiore partito dell’opposizione, il Chp, sarà quindi l’unico a continuare a boicottare le presidenziali, con gli stessi motivi che hanno portato in piazza migliaia di turchi lo scorso aprile: il timore che un presidente proveniente da un partito d’ispirazione islamica non garantisca il principio della laicità dello Stato.

Ma Huseyin Tayfun Icli, candidato della sinistra, e Sabahattin Cakmakoglu, dell’estrema destra, non sembrano avere alcuna chance di battere uno dei principali artefici dell’avvio dei negoziati d’adesione all’Unione europea.