ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I rapitori di Christina Meier volevano un milione di dollari

Lettura in corso:

I rapitori di Christina Meier volevano un milione di dollari

Dimensioni di testo Aa Aa

Chiedevano dei soldi, i rapitori di Christina Meier, la cooperante tedesca incinta di 5 mesi, liberata questa notte in Afghanistan. Secondo il governo di Kabul, la donna è stata vittima di una banda di criminali che mirava ad un riscatto di un milione di dollari, nonostante in un video proponesse uno scambio di prigionieri.

“Ringrazio innanzitutto le forze di sicurezza afghane, senza di loro il rilascio non sarebbe stato possibile – ha detto il ministro degli esteri tedesco Frank Walter Steinmeier – Per il gruppo di crisi resta ora l’obiettivo di lavorare alla liberazione dell’altro ostaggo tedesco in Afghanistan”.

E oltre all’ingegnere tedesco, un sessantaduenne rapito a luglio, resta in sospeso anche la sorte di 19 sudcoreani da un mese nelle mani dei taleban.