ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan: contatti Musharraf-Bhutto

Lettura in corso:

Pakistan: contatti Musharraf-Bhutto

Dimensioni di testo Aa Aa

In Pakistan il presidente Pervez Musharraf e l’ex premier in esilio Benazir Bhutto starebbero contrattando un accordo politico. I due si sarebbero incontrati ad Abu Dhabi a fine luglio, con l’obiettivo di trovare una soluzione alla più grave crisi mai registrata nel paese dalla presa del potere di Musharraf, nel ’99.

In una conferenza stampa, a Washington, uno dei portavoce del dipartimento di stato americano, Sean Mac Cormack, non ha smentito la notizia dei contatti in corso, precisando la posizione della Casa bianca: “Non parteggiamo per nessun partito e per nessun candidato. Sono i pakistanti che devono decidere. Ma secondo noi sarebbe importante che nascesse un centro politico, che crescesse un polo moderato”.

Il punto di partenza è l’impegno da parte di Musharraf a consentire libere elezioni entro l’autunno. L’ex premier Bhutto, che fu destituita nell’86 perché accusata di corruzione, accuse sempre respinte, punta a tornare alla guida del governo. In cambio si impegnerebbe ad aiutare Musharraf a restare alla presidenza, ma solo se l’attuale capo di stato rinunciasse alla guida dell’esercito.

Il generale Musharraf dice e ha promesso di far imboccare al Pakistan una via moderata. Sarebbe opportuno dunque far convergere tutte le forze moderate nella transizione alla democrazia. Nelle circostanze attuali sarebbe di grande aiuto.

Oggi il Pakistan vive al ritmo degli attentati. Formalmente, è un alleato di punta degli Stati Uniti nella lotta al terrorismo. Ma gli americani criticano sempre piu’ aspramente il regime di Islamabad che non riesce ad eliminare le locali basi di Al Qaida.