ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India, la lotta alla povertà al centro del discorso del premier per i 60 anni di indipendenza

Lettura in corso:

India, la lotta alla povertà al centro del discorso del premier per i 60 anni di indipendenza

Dimensioni di testo Aa Aa

L’India festeggia i 60 anni di indipendenza. E commemora le vittime della guerra scaturita dalla divisione del territorio della ex colonia britannica. La neo-eletta presidente, Pratibha Patil, ha reso omaggio con una corona di fiori ai caduti della guerra con il Pakistan del 1971.

Il 15 agosto 1947 segna l’indipendenza indiana e la creazione del Pakistan nell’area a maggioranza islamica. Una separazione che produrrà lotte feroci tra indù e musulmani e una conflittualità tuttora non risolta tra i due Paesi.

Tra i problemi dell’India, è quello della povertà al centro del discorso del Primo Ministro. “La malnutrizione – ha detto Manmohan Singh – è una vergogna nazionale. Abbiamo già fatto molto. Ma bisogna andare oltre. Rivolgo un appello affinché tutti aiutino a risolvere il problema”.

L’India è una delle economie che crescono più velocemente, ma soffre di una disparità di ricchezza enorme, con milioni di cittadini che vivono con meno di un dollaro al giorno. Singh ha parlato di un programma di 5 anni per combattere, oltre alla povertà, anche l’analfebetismo e le malattie.