ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: aperta un'inchiesta per terrorismo dopo la bomba che ha fatto deragliare un treno

Lettura in corso:

Russia: aperta un'inchiesta per terrorismo dopo la bomba che ha fatto deragliare un treno

Dimensioni di testo Aa Aa

Si attende una rivendicazione in Russia, dopo l’esplosione di una bomba che ha provocato il deragliamento di un treno, ferendo una sessantina di persone.

La procura russa ha aperto un’inchiesta per terrorismo. Il capo dei servizi segreti Nikolai Patrushev ha ipotizzato che l’attentato al Mosca-San Pietroburgo sia collegato alle tensioni nel Caucaso del Nord, nelle repubbliche confinanti con la Cecenia.

Il deragliamento è avvenuto ieri sera nella regione di Novgorod, a 170 chilometri da San Pietroburgo. La bomba era collocata vicino a un ponte. Il treno trasportava circa 205 persone. Fra i feriti, c’era anche un italiano, di Milano, che però è già stato medicato e dimesso.

Il presidente Vladimir Putin, in vacanza nei pressi della frontiera mongola, è comparso in televisione mentre raccomandava per telefono al ministro dei trasporti Igor Levitin di “fare tutto il possibile per aiutare le vittime” e per “ristabilire al più presto” la linea ferroviaria”.

Secondo il ministero dell’interno, l’ordigno è stato azionato a distanza. Gli investigatori hanno fatto sapere che era dello stesso tipo di quello utilizzato contro il treno Grozny-Mosca il 12 giugno 2005, quando otto persone furono ricoverate in ospedale. In quell’occasione, fu privilegiata la pista nazionalista, piuttosto che quella della ribellione cecena.