ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ottimismo dei Taleban nelle trattative con Seul per la liberazione degli ostaggi

Lettura in corso:

Ottimismo dei Taleban nelle trattative con Seul per la liberazione degli ostaggi

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli ostaggi sudcoreani nelle mani degli estremisti islamici in Afghanistan saranno liberati oggi o domani. L’hanno annunciato i negoziatori Taleban, al secondo giorno di trattative nella città di Ghazni, nel sud del paese, dove discutono da ieri sera con una delegazione di di Seul nella sede locale della Mezzaluna Rossa. “Siamo soddisfatti dei negoziati – ha detto il portavoce Taleban Mawlawi Nasrullah – Ci è stato assicurato e anche noi vogliamo assicurare al mondo che i coreani torneranno nel loro paese e che i nostri amici torneranno nelle loro case”.

I negoziati ruotano infatti intorno a uno scambio di prigionieri: 21 Studenti del Corano contro i 21 ostaggi ancora in vita, fra cui 18 donne. Ma non è chiaro chi potrebbe autorizzare la scarcerazione dei Taleban: Seul non ne ha il potere e il presidente afgano Hamid Karzai non sembra pronto a nuove concessioni dopo la vicenda Mastrogiacomo. Il rapimento di 23 membri di un gruppo presbiteriano nella provincia di Ghazni è avvenuto il 19 luglio scorso. Due di loro sono stati uccisi. In Corea del Sud lo shock ha spinto la popolazione a mobilitarsi, chiedendo a Kabul di avviare negoziati per la liberazione degli ostaggi.