ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La crisi dei mutui fa sentire i suoi effetti anche sulle borse di Asia e Pacifico.

Lettura in corso:

La crisi dei mutui fa sentire i suoi effetti anche sulle borse di Asia e Pacifico.

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre le piazze europee aprono in ribasso per il secondo giorno consecutivo, i listini di Tokyo, Hong Kong, Seul e Sidney accusano il colpo con un giorno di ritardo per via della differenza di fuso orario. La Banca Centrale giapponese ha seguito, anche se con cifre più modeste, gli esempi della BCE, che ha immesso liquidità sui mercati per quasi 95 miliardi di euro, e della FED, che ha fornito 24 miliardi di dollari, circa 17,5 miliardi di euro. Il numero due del governo di Tokyo Yasuhisa Shiozaki ha infatti annunciato l’immissione di un trilione di yen, equivalenti a 6,25 miliardi di euro. Si tratta della somma più alta messa a disposizione dei mercati dalla Banca del Giappone dal 29 giugno scorso, quando erano stati immessi altri 1000 miliardi di yen.

Il nuovo crollo delle borse è stato scatenato ieri in Europa e Stati Uniti dalla notizia che la francese BNP Paribas ha congelato tre fondi che investono nel mercato americano dei subprime, i mutui ipotecari meno garantiti, colpiti da una forte crisi negli Stati Uniti. Gli investitori europei, preoccupati dall’allerta lanciata da Francoforte, si sono precipitati a vendere. I settori più colpiti sono il bancario e l’assicurativo.