ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Borse ancora in ribasso in tutto il mondo

Lettura in corso:

Borse ancora in ribasso in tutto il mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il terremoto sui mercati finanziari non si ferma. All’apertura di Wall Street, la ripresa delle contrattazioni fa segnare un calo sia per l’indice Dow Jones che per il Nasdaq. La chiusura delle borse del Vecchio Continente è stata negativa, con le maggiori piazze in caduta libera. Le perdite, fino a oltre il 3 per cento. Il mondo attendeva la riapertura della piazza americana con il fiato sospeso, dopo il tonfo dei listini europei e asiatici provocato dalla crisi dei mutui statunitensi. “Una settimana fa – dice un analista finanziario – le banche e gli assicuratori hanno diffuso gli eccellenti risultati per la prima metà del 2007, con progressi e anche sorprese al di là delle aspettative. Ma se per loro le cose sono andate bene, di sicuro non sarà così per alcuni clienti, che subiranno perdite”.

Per calmare le acque, la Federal Reserve, la Banca centrale americana, ha fatto sapere che immetterà altra liquidità nel sistema bancario. Anche la Banca Centrale Europea e gli istituti asiatici hanno fatto lo stesso. Mossa che gli analisti accolgono con favore: “Che sorpresa quando leggi sui giornali dell’approccio coordinato per iniettare miliardi di dollari nel sistema bancario internazionale, suggerisce che ci troviamo alla vigilia di una stretta del credito. Le banche centrali stanno cercando di evitarlo”. Il nuovo crollo delle borse è stato scatenato ieri in Europa e Stati Uniti dalla notizia che la francese BNP Paribas ha congelato tre fondi che investono nel mercato americano dei mutui colpiti dalla crisi.