ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan, il presidente Musharraf esclude lo stato di emergenza

Lettura in corso:

Pakistan, il presidente Musharraf esclude lo stato di emergenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo stato di emergenza in Pakistan non sarà dichiarato. Almeno per ora. L’ipotesi è stata scartata dal presidente Pervez Musharraf, dopo che da ieri i principali organi di informazione del Paese davano per sicura la sospensione dei diritti costituzionali e il rinvio delle elezioni di fine anno. Il vice ministro dell’Informazione Tarik Azim ha dichiarato: “Nessuna decisione è stata presa finora. Si tratta semplicemente di opzioni di cui il governo dispone. E un governo che non prendesse in considerazione tutte le opzioni sarebbe irresponsabile. L’emergenza è una possibilità se la situazione e l’ordine nel paese dovessero degenerare”.

Il Pakistan rimane sospeso nell’incertezza di un colpo di mano autoritario del presidente, alle prese con diversi problemi interni. Tra questi, la minaccia dei ribelli taleban. E i continui scontri e attentati che ne derivano. Ma la svolta autoritaria non sarebbe accettata dall’opposizione. “Se si dovesse arrivare a imporre lo stato di emergenza, ha dichiarato Liaqat Baluch, esponente di un partito di minoranza, avremmo il diritto di resistere a questa azione extra costituzionale” . In una conferenza stampa, il presidente americano George Bush ha chiesto a Musharraf di tenere fede all’impegno elettorale e organizzare un voto ‘‘libero ed equo’‘.