ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afta epizootica: virus forse proveniente da centro di ricerca

Lettura in corso:

Afta epizootica: virus forse proveniente da centro di ricerca

Dimensioni di testo Aa Aa

Con tutta probabilità, i due casi di afta epizootica segnalati nel sud della Gran Bretagna hanno origine in altrettanti laboratori di ricerca animale della zona. A dirlo è un rapporto delle autorità sanitarie nazionali. Molti agricoltori, infatti, si erano lamentati nei giorni scorsi della presenza di persone in una zona vietata vicina agli allevamenti.

I due laboratori sospettati sono un Istituto di ricerca pubblico e quello della società Merial, di proprietà degli americani Merck e dei francesi di Sanofi-Aventis. Entrambi hanno negato l’esistenza di difetti nei loro sistemi di sicurezza biologica.

Eslcusa – ha assicurato il primo ministro Gordon Brown – l’ipotesi che il virus si sia disperso dai laboratori nell’aria. E’ trascurabile, inoltre, la possibilità di un collegamento fra la diffusione del virus e il sistema di drenaggio dei laboratori”

In attesa di una risposta certa, sono stati abbattuti già duecento animali.
Nel 2001, il virus dell’afta epizootica, sempre in Gran Bretagna, devasto’ interi allevamenti. Piu’ di sei milioni di animali furono cremati. Un’epidemia che porto’ all’agricoltura locale e al turismo rurale piu’ di dodici miliardi di euro di danni.