ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: confermato secondo caso afta epizootica

Lettura in corso:

Gran Bretagna: confermato secondo caso afta epizootica

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo caso di afta epizoozica confermato in Gran Bretagna. Il virus è stato identificato in un allevamento della contea del Surrey, sud est dell’Inghilterra, vicino al luogo dove, tra venerdì e sabato diversi bovini erano risultati positivi al test. Le autorità britanniche avevano disposto la creazione di una zona di sicurezza di tre chilometri e di un perimetro di sorveglianza di dieci.

Il ministro dell’Ambiente britannico Hilary Benn ha confermato che il bestiame infetto sarà abbattuto, mentre smentisce la notizia dell’esistenza di un terzo focolaio. Ieri la Commissione europea ha annunciato il blocco delle esportazioni di animali vivi: bovini, ovini e suini, carne fresca e prodotti caseari dalla Gran Bretagna verso i Paesi dell’Unione.

Le indagini sull’origine del virus continuano. I sospetti sono caduti su due laboratori della zona, tra cui quello della società Merial. Avrebbero utilizzato lo stesso ceppo del virus rinvenuto negli allevamenti a fini di ricerca e per produrre vaccini. Una delle ipotesi è che il virus possa essersi propagato in seguito alle alluvioni delle ultime settimane.