ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cresce tensione Russia-Georgia per presunto lancio missile

Lettura in corso:

Cresce tensione Russia-Georgia per presunto lancio missile

Dimensioni di testo Aa Aa

La Georgia chiede ora l’intervento dell’Europa dopo che due caccia russi, a suo dire, avrebbero invaso lo spazio aereo nazionale e sganciato un missile sul suo territorio. Il Presidente georgiano Mikhail Saakashvili chiede che l’Unione europea condanni Mosca: “Non credo sia un problema e una minaccia solo per la Georgia. Credo sia un grave rischio per la sicurezza europea”. Il missile è precipitato in un campo in un villaggio a circa sessanta chilometri a nord della capitale Tbilisi, vicino alla regione georgiana separatista dell’Osseziia del Sud, da lungo tempo causa di attrito tra Russia e Georgia.

Il Cremlino però smentisce, per voce dell’ambasciatore russo in Georgia Vyacheslav Kovalenko: “Hanno mostrato alcune prove del bombardamento, dell’attacco missilistico, ma escludo che sia stato condotto dalla Russia”. Per ora l’episodio resta un giallo nel sempre più teso braccio di ferro tra i due Stati. Tbilisi accusa il Cremlino di volere destabilizzare il suo Paese, Mosca storce il naso alla volontà di entrare nella Nato della sua ex repubblica.