ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stupro e omicidio in Iraq: 110 anni di prigione per uno dei soldati Usa implicati

Lettura in corso:

Stupro e omicidio in Iraq: 110 anni di prigione per uno dei soldati Usa implicati

Dimensioni di testo Aa Aa

110 anni di reclusione per uno degli episodi di violenza più aberranti della guerra in Iraq. Jesse Spielman, 22 anni, è stato condannato per aver partecipato allo stupro di una ragazzina irachena di 14 anni, poi uccisa insieme al padre, alla madre e alla sorella di 6 anni. I corpi delle vittime furono infine bruciati. L’episodio risale a marzo 2006. Cinque i militari statunitenti implicati, tutti appartenenti alla 101esima divisione aviotrasportata. Tre di loro, a turno, violentarono la ragazza. Il massacro è avventuo a Mahmudiya, una trentina di chilometri a Sud di Baghdad. Già condannati il sergente Paul Cortez, James Barker, soldato semplice e Bryan Howard. In attesa di giudizio Steven Green.